Città del Messico, capitale dalle mille sfaccettature

Città del MessicoVibrante capitale cosmopolita o vergogna urbana soffocata dallo smog e dalla criminalità? Ciudad de México (o México D.F. per i messicani) è più vicina al magico realismo di Frida o alla giungla d’asfalto di Amores perros? Ebbene sì, la capitale del Messico è una città dalle mille sfaccettature.

Città del Messico è piena di parchi tranquilli e di piazze in stile europeo, di vie brulicanti di vita e di animati mercati, di scintillanti torri d’uffici e di monasteri centenari, di sale da ballo d’altri tempi e di discoteche dallo stile minimalista.

Città del MessicoCentinaia di musei consentono di ripercorrere la lunga storia della città. Per gli amanti della gastronomia, Città del Messico è come un interminabile banchetto, che spazia dalle bancarelle di tacos ai ristoranti più sofisticati. La musica è ovunque e all’uscita del Teatro dell’Opera troverete ad accogliervi un suonatore di organetto. Situata a oltre 2000 metri di altitudine, Città del Messico gode di un mite clima primaverile in ogni mese dell’anno. E i chilangos -o defeños o capitalìnos– sono estremamente disponibili.

Città del MessicoNonostante questi indiscutibili pregi, è Impossibile sorvolare sui suoi gravi problemi. Rapimenti, rapine sui taxi, livelli di ozono e di particelle nell’aria troppo elevati, insopportabili ingorghi stradali, mezzi pubblici sovraffollati e un’estensione urbana apparentemente illimitata: qualunque aspetto urbano negativo possa venire in mente, si può star certi che a Città del Messico lo si trova.

Città del MessicoPer fortuna, negli ultimi tempi l’inquinamento dell’aria è calato notevolmente grazie all’introduzione di severi controlli sulle emissioni e le strade del centro sono diventate molto più sicure. Città del Messico è -ed è sempre stata- l’astro intorno a cui ruota il sistema solare messicano. Se si vuole comprendere questo paese, non non si può non fare i conti con El Gran Tenochtitlán.