Giappone: città facili da vivere e da visitare

All’estero è diffusa l’idea che nelle città giapponesi si viva male. Eppure esse offrono una loro qualità della vita, di tipo diverso da quella delle nostre città. La folla è folla dovunque e non è mai piacevole dover fare un percorso a slalom in mezzo a un fiume di persone o essere spintonati. Ma qui non si sprigiona nessuna aggressività.

Giapponesi in coda in attesa della metropolitanaNelle strade o sui mezzi di trasporto i volti della gente sono generalmente amabili. Il senso di disciplina, il rispetto delle priorità facilitano i rapporti quotidiani.

 

Addette alla pulizia degli Shinkansen si inchinano al treno in partenza

La città inoltre ha un’infinità di cose gradevoli e che sembrano naturali, a cominciare dall’abbondanza dei servizi, nei quali la cortesia è un elemento integrante. Il sorriso, qui, assume una funzione sociale e rientra nel servizio.

Come i metrò o le toilette pubbliche (gratuite e numerose), le strade sono pulitissime (senza escrementi di cani, scrupolosamente raccolti e portati via dai proprietari in sacchetti di plastica).

Distributori automatici di bibite a TokyoDistributori automatici di bevande (mai scassinati o manomessi) sono in funzione a ogni angolo di strada. Si trova facilmente un taxi in cerca di clienti. La maggior parte dei palazzi per uffici è dotata di un deposito per gli ombrelli. Negli uffici postali sono disponibili vari tipi di occhiali in plastica per chi ha dimenticato i suoi…

Generalmente un oggetto smarrito sui mezzi pubblici viene consegnato ai servizi competenti, presso i quali si accumulano ombrelli, telefoni cellulari, borse e oggetti d’abbigliamento debitamente registrati.

Combini a TokyoMoltissimi negozi sono aperti 24 ore su 24: nei combini (dall’inglese convenient store), piccoli supermercati che sono una nuova forma del commercio sotto casa, si possono anche spedire pacchi o documenti, ricevere consegne di ordinazioni fatte per e-mail, ritirare denaro dai distributori automatici, effettuare operazioni bancarie o pagare le fatture dell’elettricità e del gas.

I grandi magazzini e molti negozi sono aperti durante il fine settimana.

La consegna a domicilio di piatti caldi o freddi (attestata nelle città fin dall’epoca Edo) viene eseguita da addetti in motorino.

Ragazze giapponesi di sera per le strade di TokyoLa notte, infine, la città è ancora molto sicura, anche per una donna che rientri tardi: il tasso di criminalità in è uno dei più bassi del mondo industrializzato.