Québec (Canada), città dei primati

QuébecChâteau FrontenancQuébec è la città dei primati. Unico centro storico cinto da mura sul territorio degli Stati Uniti e del Canada, le sue vie e le sue piazze hanno ospitato la prima chiesa parrocchiale del continente, il primo museo, la prima chiesa in pietra, la prima cattedrale anglicana, la prima scuola femminile, il primo quartiere degli affari e la prima università francofona, quasi tutti ancora esistenti. I superlativi storici sono inevitabili: il Québec Chronicle-Telegraph è il quotidiano più vecchio del Nord America, mentre l’Hôtel Dieu de Québec è l’ospedale più antico del continente.

QuébecL’intero nucleo storico della città, che nel 2008 ha festeggiato il 400° anniversario della sua fondazione, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Diventata un’importante meta turistica, Québec vanta l’atmosfera romantica e malinconica, l’eccentricità e il fascino delle grandi capitali europee. Anche chi non si interessa di storia sarà affascinato da questo museo all’aperto, dove ogni via testimonia la lotta per l’affermazione del Canada francese nel Nord America britannico.

QuébecDopo avere immortalato Le Château Frontenac, l’albergo più fotografato del mondo, i viaggiatori possono scegliere di visitare i diversi quartieri, ciascuno dei quali trasmette un fascino differente. Nella città vecchia alta, che rappresenta il nucleo storico, spiccano alcuni interessanti musei e ottimi ristoranti nascosti tra i negozi che vendono T-shirt con il fleur-de-lis. Il vecchio nucleo della città bassa, situato ai piedi di un ripido sperone roccioso, è un labirinto nel quale è bello perdersi tra alberghi accoglienti e artisti di strada prima di sbucare sulla riva settentrionale del Rivière Saint-Laurent. Lasciata la città entro le mura nei pressi della Citadelle a forma di stella, Saint-Jean Baptiste è uno dei più interessanti tra i quartieri nuovi nonché l’epicentro di un’animata vita notturna.

Il modo migliore per assaporare l’atmosfera unica di Québec è sorseggiare un café au lait in uno dei suoi numerosi, piccoli caffè.

La fascinosa Buenos Aires (Argentina)

Buenos AiresBuenos Aires - La BocaLa città di Buenos Aires è oggi permeata da una vitalità tutta nuova. Il crollo della moneta argentina ha trasformato quella che era una fra le capitali più care del mondo in una destinazione di viaggio poco dispendiosa: una situazione che il turista potrebbe paragonare al periodo vissuto dalla città di Praga prima del grande decollo economico. Buenos Aires sta diventando, in brevissimo tempo, una meta sempre più ambita, e se ne comincia a parlare, quindi è consigliabile approfittarne: è il momento ideale per partire.

Tango a Buenos AiresAssaporare la vita di Buenos Aires può significare mille cose diverse. Contemplare i passi scattanti e sensuali dei ballerini di tango in una fumosa milonga (locale da ballo). Assistere a una partita di fútbol (calcio) nel classico derby Boca contro River, insieme a migliaia di tifosi indiavolati. Gustare tenere, succulente e generose bistecche per pochi dollari. Passeggiare per II centro e ammirare gli splendidi palazzi ispirati all’architettura europea, che rievocano l’immagine di Londra o Parigi. Concedersi una sosta in un caffè d’epoca e poi lasciarsi nuovamente coinvolgere dal vortice pedonale di Florida che pulsa più che mai al ritmo del XXI secolo.

Buenos Aires - Puerto MaderoLa personalità unica e tutta argentina di Buenos Aires unisce perfettamente la sua antica e amabile indolenza con il vitale dinamismo della modernità. Questa città, raffinata e per certi versi spigolosa, incanta i viaggiatori intrepidi alla ricerca di mete nuove ma anche curiosamente familiari.

Venite a Buenos Aires: dopo averla conosciuta, amerete anche voi questa città.

Città del Messico, capitale dalle mille sfaccettature

Città del MessicoVibrante capitale cosmopolita o vergogna urbana soffocata dallo smog e dalla criminalità? Ciudad de México (o México D.F. per i messicani) è più vicina al magico realismo di Frida o alla giungla d’asfalto di Amores perros? Ebbene sì, la capitale del Messico è una città dalle mille sfaccettature.

Città del Messico è piena di parchi tranquilli e di piazze in stile europeo, di vie brulicanti di vita e di animati mercati, di scintillanti torri d’uffici e di monasteri centenari, di sale da ballo d’altri tempi e di discoteche dallo stile minimalista.

Città del MessicoCentinaia di musei consentono di ripercorrere la lunga storia della città. Per gli amanti della gastronomia, Città del Messico è come un interminabile banchetto, che spazia dalle bancarelle di tacos ai ristoranti più sofisticati. La musica è ovunque e all’uscita del Teatro dell’Opera troverete ad accogliervi un suonatore di organetto. Situata a oltre 2000 metri di altitudine, Città del Messico gode di un mite clima primaverile in ogni mese dell’anno. E i chilangos -o defeños o capitalìnos– sono estremamente disponibili.

Città del MessicoNonostante questi indiscutibili pregi, è Impossibile sorvolare sui suoi gravi problemi. Rapimenti, rapine sui taxi, livelli di ozono e di particelle nell’aria troppo elevati, insopportabili ingorghi stradali, mezzi pubblici sovraffollati e un’estensione urbana apparentemente illimitata: qualunque aspetto urbano negativo possa venire in mente, si può star certi che a Città del Messico lo si trova.

Città del MessicoPer fortuna, negli ultimi tempi l’inquinamento dell’aria è calato notevolmente grazie all’introduzione di severi controlli sulle emissioni e le strade del centro sono diventate molto più sicure. Città del Messico è -ed è sempre stata- l’astro intorno a cui ruota il sistema solare messicano. Se si vuole comprendere questo paese, non non si può non fare i conti con El Gran Tenochtitlán.

I contrasti di Città del Capo (Sudafrica)

Città del CapoCittà del CapoPreparatevi a innamorarvi di Città del Capo (Capetown). La “Città Madre” del Sudafrica rapisce da sempre il cuore di chi la visita, al punto che è facile sentirsi venir meno di fronte alla magnifica Montagna della Tavola (Table Mountain), con la sua cima ammantata da una cascata di nubi. Ben poche città possono vantare un parco nazionale così bello in pieno centro, che consente di praticare numerose attività all’aperto.

Bo-KaapCape Town è una metropoli molto attenta al lato estetico, come si può notare dal particolare gusto in fatto di design e di uso dei colori delle vivaci facciate di Bo-Kaap, delle cabine balneari in stile vittoriano di Muizenberg e delle moderne decorazioni afro-chic delle guesthouse, dei ristoranti e dei bar. Per i Mondiali di calcio del 2010 la città ha trovato un ardito simbolo architettonico nel nuovo Green Point Stadium, intorno al quale sono state costruite parecchie infrastrutture nuove di zecca.

Una townshipMa se Città del Capo presenta senza dubbio numerosi lati positivi, non si può negare l’esistenza di aspetti negativi molto evidenti. Uno studioso ha affermato che Cape Town è la città con le diseguaglianze più nette di qualsiasi altra parte del mondo, un giudizio che non è difficile condividere a giudicare dalle eleganti ville di Constantia situate accanto alle misere baracche di Crossroads. Ma questo è solo uno dei molteplici aspetti della città.

Città del CapoGli abitanti di Cape Town non sono certo carenti di solidarietà e il loro atteggiamento positivo ha dato vita a molti piccoli miracoli, come la creazione di un orto biologico su un terreno in precedenza utilizzato come discarica, oppure la costruzione di asili nido per venire incontro alle necessità delle madri che lavorano.

Città del CapoMa soprattutto Cape Town è una città multiculturale, dove ognuno ha una storia affascinante -e talvolta commovente- da raccontare. E quando verrà il momento di tornare a casa, probabilmente lascerete lì un pezzo di cuore.