India: l’atteggiamento verso gli stranieri

NamasteL’India è stata invasa e sfruttata più volte nel corso dei secoli, dai mongoli, dai musulmani, dai francesi, dagli inglesi, ed economicamente, a loro parere, dagli americani. Il paese ha imparato qualcosa da ogni esperienza storica, ma rimane un po’ di diffidenza residua. Per gli indiani è molto importante sentire che si rispetta la loro cultura, e gli stranieri dovrebbero stare attenti a non metterli in difficoltà facendoli oggetto di critiche personali.

IndiaCiò che gli indiani hanno imparato è che non è difficile gettare un ponte e ridurre le distanze fra la cultura occidentale e quella orientale, anzi quasi tutti gli indiani ci riescono con molta più facilità e raffinatezza della maggior parte degli occidentali.
Stranieri in India

Gli indiani sono amichevoli, beneducati e molto interessati agli stranieri, soprattutto agli inglesi, perché il ricordo del Raj Britannico suscita tuttora rispetto e una sorprendente assenza di rancore. La cortesia e l’ospitalità nei confronti degli stranieri sono ben radicate, e probabilmente rimarrete colpiti e commossi da gesti di ospitalità e di gentilezza che superano i confini religiosi.

IndianiLa gente pensa che sia buona educazione far conversazione nei luoghi pubblici. In una decina di minuti sapranno tutto di voi: nome, lavoro, salario, tipo di casa, se siete sposati, se non lo siete, perché e così via, il che può intimidire gli stranieri più riservati.