Archipiélagos Los Roques (Venezuela)

Los RoquesCome Fernando de Noronha per i brasiliani e Providencia per i colombiani, l’Archipiélago Los Roques è il principale motivo di vanto a livello turistico per i venezuelani, anche se molti ammirano questa bellezza tropicale senza aver mai messo piede sulle sue spiagge incontaminate. Impossibile non restarne affascinati.

Los RoquesQuesto splendido caleidoscopio caraibico, oltre a essere uno dei paradisi del Venezuela, è anche una perla tra le isole dell’America meridionale. Rustiche costruzioni caratterizzate da tonalità pastello fanno da sfondo alla sua principale attrattiva, spiagge di sabbia dorata dal sole lambite da acque dal ceruleo color giada che punteggiano il paesaggio in ogni direzione.

Los RoquesDichiarato parco nazionale nel 1972, questo idilliaco arcipelago di isolette coralline pressoché incontaminate vanta una barriera corallina che per la trasparenza delle acque può competere con destinazioni ben più famose, come Bora Bora e Turks & Caicos, con il vantaggio di non avere lo stesso affollamento né lo stesso costo. L’unico villaggio dell’arcipelago è il piccolo Gran Roque; la maggior parte delle isole è infatti disabitata e il silenzio è rotto solo di tanto in tanto da qualche motoscafo o dai tuffi dei pellicani. Qui l’atmosfera è molto più rilassata, distesa e accogliente rispetto a quella che si respira sulla terraferma, e la realtà che si percepisce è del tutto diversa.

Los RoquesLos Roques si trova circa 160 km a nord della costa settentrionale centrale del Venezuela, sotto un sole rovente e cieli di un azzurro incredibilmente intenso. Esteso per 36 km da est a ovest, l’arcipelago è formato da 42 isole abbastanza grandi da meritare un nome e da circa 250 tra isolotti, banchi di sabbia e atolli corallini senza nome disseminati in una laguna dalle scintillanti acque cristalline ricche di fauna marina. L’arcipelago copre una superficie di circa 2211 kmq, ma quasi tutto gravita intorno all’isola di Gran Roque, dove vive pressoché l’intera popolazione e si trovano le strutture ricettive e i trasporti.

Los RoquesAl fine di salvaguardare l’habitat dell’arcipelago, sono state istituite delle aree protette in cui i turisti non sono ammessi o l’accesso è limitato alle visite in giornata. L’unica zona in cui è possibile campeggiare liberamente è la cosiddetta Zona Recreativa, che comprende Gran Roque e le isole vicine.