La fascinosa Buenos Aires (Argentina)

Buenos AiresBuenos Aires - La BocaLa città di Buenos Aires è oggi permeata da una vitalità tutta nuova. Il crollo della moneta argentina ha trasformato quella che era una fra le capitali più care del mondo in una destinazione di viaggio poco dispendiosa: una situazione che il turista potrebbe paragonare al periodo vissuto dalla città di Praga prima del grande decollo economico. Buenos Aires sta diventando, in brevissimo tempo, una meta sempre più ambita, e se ne comincia a parlare, quindi è consigliabile approfittarne: è il momento ideale per partire.

Tango a Buenos AiresAssaporare la vita di Buenos Aires può significare mille cose diverse. Contemplare i passi scattanti e sensuali dei ballerini di tango in una fumosa milonga (locale da ballo). Assistere a una partita di fútbol (calcio) nel classico derby Boca contro River, insieme a migliaia di tifosi indiavolati. Gustare tenere, succulente e generose bistecche per pochi dollari. Passeggiare per II centro e ammirare gli splendidi palazzi ispirati all’architettura europea, che rievocano l’immagine di Londra o Parigi. Concedersi una sosta in un caffè d’epoca e poi lasciarsi nuovamente coinvolgere dal vortice pedonale di Florida che pulsa più che mai al ritmo del XXI secolo.

Buenos Aires - Puerto MaderoLa personalità unica e tutta argentina di Buenos Aires unisce perfettamente la sua antica e amabile indolenza con il vitale dinamismo della modernità. Questa città, raffinata e per certi versi spigolosa, incanta i viaggiatori intrepidi alla ricerca di mete nuove ma anche curiosamente familiari.

Venite a Buenos Aires: dopo averla conosciuta, amerete anche voi questa città.

Le Cascate di Iguazú (Argentina/Brasile)

Cascate di IguazúLe Cascate di Iguazú (Iguaçu in portoghese) costituiscono uno spettacolo così straordinario da riuscire a sorprendere anche i visitatori che nel corso dei loro viaggi hanno ammirato cascate imponenti come le Cascate Victoria o le Cascate del Niagara. La potenza, le dimensioni e il rumore delle cascate del Rio Iguazú sono veramente eccezionali.

Cascate di IguazúLe Cataratas del Iguazú scrosciano tra Brasile e Argentina all’interno di un parco nazionale di 2100 kmq formato da una foresta pluviale pullulante di flora e fauna davvero uniche, che comprendono migliaia di specie di insetti, centinaia di varietà di uccelli e una moltitudine di mammiferi e rettili.

Le cascate si raggiungono facilmente da entrambi i lati del confine argentino-brasiliano e anche dal vicino Paraguay. Le località di Puerto Iguazú, in Argentina, e di Foz do Iguaçu, in Brasile, sono i punti di accesso principali alle cascate e le località dove si trovano la maggioranza degli hotel.

Cascate di IguazúCi sono pareri discordanti su quale lato -brasiliano o argentino- offra le vedute migliori delle cascate.

Bisognerebbe ammirarle da entrambi, e se possibile visitarle nelle giornate limpide. Lo spettacolo è molto diverso se visto in una giornata con il cielo sereno o ricoperto di nuvole, per esempio quando non c’è il sole non si vedranno brillare l’arcobaleno e le ali delle farfalle che emergono dal fondo delle cascate. In teoria bisognerebbe fermarsi in zona per un paio di giorni in modo da beneficiare delle condizioni ottimali per osservare le cascate.

Cascate di IguazúSebbene il lato argentino con i suoi numerosi sentieri e due corse in barca gratuite offra molte opportunità per vedere da vicino le cascate in modo autonomo, quello brasiliano regala vedute più panoramiche, permettendo ai visitatori di farsi un’idea migliore dell’immensità complessiva del salto d’acqua. Inoltre la parte brasiliana offre una veduta estremamente ravvicinata da una passerella in fondo alle cascate che è imperdibile.

Cascate di IguazúUna proposta accattivante sono le visite guidate al chiaro di luna nella parte argentina delle cascate.

L’Oktoberfest a Córdoba (Argentina)

Oktoberfest in ArgentinaSe andate a Villa General Belgrano, in provincia di Córdoba, a inizio ottobre, vi troverete circondati da persone vestite in lederhosen e costumi nazionali, musica tedesca, cibo e birra, anzi, fiumi di birra!
Oktoberfest in Argentina

Eccovi approdati alla versione argentina dell’Oktoberfest. La festa nazionale della birra era solo un evento locale, ma negli anni ’80 diventò nazionale. Dura undici giorni tra parate, bande, assaggi di birra, esibizioni di danza, altra birra, cibo, ancora birra, scelta e incoronamento della Regina dell’Oktoberfest (tutte le concorrenti portano un boccale).

Oktoberfest in ArgentinaÈ una festa dal sapore internazionale, con giornate dedicate alle influenze culturali di altri paesi (giornate svizzere-argentine-tedesche, oppure italo-argentine-tedesche), ma anche con musiche e balli di altri paesi, dai gruppi locali alla Grecia alla Lituania.
Oktoberfest in Argentina

La maggior parte degli eventi ha luogo nel biergarten, il Parque Cervecero, dove si possono bere birre prodotte localmente accanto a quelle internazionali. Le persone si accalcano per assistere alla cerimonia dell’apertura del primo barile ed essere regolarmente investite dall’alto getto di birra e schiuma che fuoriesce, allungando i propri boccali per cercare di catturarne un po’.

PERCHÉ UN OKTOBERTFEST NEL BEL MEZZO DELL’ARGENTINA?

Vell di CalamuchitaLa valle di Calamuchita, nella quale si trova Villa General Belgrano, è una bellissima zona di montagne, fiumi e terreno fertile, che attrasse immigranti del centro Europa, specialmente i tedeschi. Qui, nel 1929, un certo Peter Heintze decise di dare vita a una cooperativa agraria e, in virtù di un passaparola tra connazionali, all’inizio degli anni ’30 si era formata una comunità tedesca destinata a crescere, con la propria lingua, cultura, musica e tradizioni.

Oktoberfest in ArgentinaOggigiorno, migliaia di turisti viaggiano a Villa General Belgrano, per la bellezza della località, ma anche per una ventata di atmosfera tedesca-austriaca in Argentina, per i fantastici dolci tradizionali (c’è anche una Festa del Pasticcino Viennese!) e per le case di legno dalle pittoresche tegole rosse.