Bogotá (Colombia), città dai 1000 quartieri

Bogotá Bogotá Cullata dalle splendide vette andine, l’affascinante capitale colombiana è una città dai 1000 quartieri, ognuno del quali le conferisce un tocco speciale. Da un lato, Bogotá, il cui nome trae origine da un sito precolombiano nelle vicinanze, sta ancora cercando di liberarsi della reputazione di luogo pericoloso assediato dal traffico di droga e dalla criminalità; dall’altro è sorprendentemente all’avanguardia con progetti decisamente innovativi. La domenica, 122 km di strade vengono messi a disposizione di un milione di persone che girano in bicicletta, mentre il servizio di autobus TransMilenio collega gli esclusivi quartieri residenziali di nord con i barrios operai del sud.

Bogotá - Barrio colonialeLa maggioranza dei visitatori trascorre il tempo nelle strade acciottolate del barrio coloniale (La Candelaria), palazzi e monumenti, antiche case e caffè letterari che hanno valso alla città l’appellativo di “Atene del Sud America”. Le attrazioni più tradizionali si raccolgono qui, nei pressi di Plaza de Bolívar, con lo splendido Cerro de Monserrate immediatamente a est. Tutto cambia nella zona nord, ricca di boutique hotel, strade che si possono percorrere tranquillamente a piedi anche dopo il tramonto e quartieri chic come la Zona Rosa. I barrios a sud e a sud-ovest rappresentano l’altra faccia della città e godono di una pessima reputazione. Effettivamente alcuni non sono affatto sicuri, ma l’allegra zona di locali di Cuadra Picha, per esempio, accoglie tutti a braccia aperte.

Bogotá - Cuadra PichaQuando scende la sera, il flusso di alcolici in circolazione crea un clima leggero e spensierato. Da provare una tazza di canelazo oppure immergere una fetta di formaggio bianco nella cioccolata calda: questa è una delle poche cose su cui tutti i bogotanos sembrano essere d’accordo!

Le regioni vinicole d’Australia

Vigneti in AustraliaOggi quasi tutti gli stati australiani possono contare su numerose aziende vinicole. Alcune vantano quasi due secoli di tradizione, mentre altre sono state appena costituite, e la maggior parte di esse ha allestito nelle proprie cantine uno spazio per le degustazioni, che vengono offerte gratuitamente o a prezzi molto modici.

Vigneti in AustraliaSebbene molti vini pregiati provengano da grandi produttori che possono trarre vantaggio da un’economia di scala, in genere i vini più interessanti sono prodotti in piccole aziende e quindi costano tendenzialmente di più. In ogni caso, va detto che in molti casi la differenza di prezzo è inferiore al gap qualitativo, per cui pagando poco di più spesso si beve molto meglio. Da tenere inoltre presente che sul prezzo di ogni bottiglia incide per quasi il 50% una serie di imposte applicate dal governo australiano.

AUSTRALIA CAPITOL TERRITORY

Canberra è circondata da un numero sempre maggiore di aziende vinicole piccole ma di alto livello.

NEW SOUTH WALES

Hunter ValleyLa Hunter Valley è la regione australiana che vanta la più lunga tradizione vinicola, avendo iniziato a produrre vini negli anni ’20 del XIX secolo; oggi questa zona è apprezzata soprattutto per il suo Shiraz e il suo Semillon non barricato. Le aziende dell’Upper Hunter Valley si distinguono invece per il Cabernet Sauvignon e lo Shiraz e negli ultimi tempi hanno contribuito ad ampliare la gamma tradizionale con iI Verdelho e lo Chardonnay. Tra le numerose aziende vinicole situate nell’entroterra del New South Wales meritano di essere citate le prestigiose cantine di Griffith, Mudgee e Orange.

QUEENSLAND

Le Darling Downs costituiscono il centro della prestigiosa industria vinicola del Queensland e Stanthorpe ne rappresenta il cuore pulsante.

SOUTH AUSTRALIA

Barossa ValleyGli Intenditori vanno letteralmente In visibilio per lo Shiraz e il Cabernet Sauvignon di Coonawarra, il Riesling della Clare Valley e lo Shiraz della Barossa Valley. Sebbene II South Australia rappresenti il cuore vinicolo del paese (da non mancate la visita al National Wine Centre di Adelaide), l’Australia vanta molte altre regioni che producono vini di alto livello.

TASMANIA

Le aziende più rinomate della Tasmania si trovano nella regione di Pipers River e nella Tamar Valley, ma anche Richmond, nella Coal River Valley, sta sviluppando una fiorente industria vinicola.

VICTORIA

Yarra ValleyA breve distanza da Melbourne si trovano le aziende vinicole della Yarra Valley, che producono Chardonnay e Pinot Noir di ottimo livello. Le stesse varietà vengono coltivate in quantità minori nella Mornington Peninsula. Le aziende di Ruthergle godono di una meritata fama per i loro superbi vini strutturati, ai quali si aggiungono i notevoli Shiraz e Durif. Nel solo stato del Victoria sono presenti oltre 500 produttori.

WESTERN AUSTRALIA

Margaret RiverIl Margaret River è ormai considerato sinonimo di vini straordinari. Le aziende vinicole situate lungo il suo corso fanno letteralmente a gara per superarsi in eccellenza, al punto che negli ultimi anni questa regione si è affermata a livello internazionale per i suoi prestigiosi Cabernet e Chardonnay, considerati dagli addetti ai lavori tra i migliori del mondo. Immersa nel cuore di un’estesa foresta primigenia, Pemberton è costellata di aziende vinicole specializzate in Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Noir, Sauvignon Blanc e Shiraz. Anche la zona del Mt Barker, nella South Coast, è considerata una regione vinicola molto promettente.

Las Vegas (Stati Uniti), luna park nel deserto

Las VegasLas Vegas, città americana leggendaria votata all’edonismo e all’allegria, con luci al neon accecanti a fare da sfondo, si rivela ampiamente all’altezza della propria fama. Se ci sorprende a giocare per ore alle slot machine o ci ritrova davanti a un cumulo di fìches da $500 al tavolo da black jack vorrà dire che i grandi alberghi-casinò di Las Vegas hanno fatto il loro dovere.

Las VegasQuesta metropoli può soddisfare le esigenze di chiunque, dall’impenetrabile giocatore d’azzardo agli uomini d’affari che partecipano alle convention, con tutte le sfumature intermedie. Las Vegas, chiamata anche Sin City (città del peccato), possiede tutto ciò che serve per ammaliare il visitatore.

Slot machine a Las VegasMolte celebrità di Hollywood si aggirano nelle lussuose sale di ritrovo riservate ai VIP, mentre giocatori provenienti da ogni parte del mondo giocano alle slot che accettano solo centesimi dedicati a Elvis Presley.

Si può sorseggiare un martini mentre si gusta il top della cucina mondiale oppure ci si può abbuffare di biscotti Oreo accompagnati con grandi sorsi di cocktail serviti in bicchieri alti 90 cm.

Las VegasÈ facile perdersi nei resort della Strip, anche perché questi luoghi, dotati di ogni comfort e piacevolmente climatizzati, sono privi di orologi e di cartelli che indichino l’uscita. L’aria condizionata, va detto, è una dotazione assai apprezzata, dal momento che in città il clima è spesso torrido.

Benvenuti a Las Vegas, dunque: mettete alla prova la vostra fortuna e lasciate cadere ogni inibizione!